Programma di fidelizzazione di un salone: 7 consigli per ottenere il massimo

Per avere le poltrone sempre occupate, uno staff motivato ed un salone di successo sicuramente un programma di fidelizzazione rientra negli aspetti principali di una strategia di business efficace.

Per fidelizzare i clienti si possono utilizzare diversi strumenti, dall’utilizzo di carte fedeltà agli sconti e le promozioni in salone, dalle sorprese ai premi per coloro che presenteranno nuovi clienti.

Con dei clienti fedeli, infatti, non solo migliorerà il fatturato, ma essi stessi diventeranno dei veri e propri promoter dell’attività.

In questo articolo vengono analizzati tutti gli aspetti da tenere in considerazione per organizzare un programma fedeltà efficace, tra cui:

  • i dati su come vengono visti i loyalty program oggigiorno;
  • perché è consigliato creare un programma di fidelizzazione del cliente;
  • cosa fare e come comportarsi per ottenere il meglio per la propria attività;
  • cosa NON fare.

Partiamo subito esaminando cosa emerge da una ricerca sui programmi fedeltà.

Plastic Card Services, importante produttore di carte plastificate e personalizzate del Regno Unito, ha diffuso qualche anno fa dei dati molto interessanti relativi ai clienti dei saloni britannici, evidenziando come i consumatori siano più fedeli al proprio parrucchiere rispetto ad altri prodotti e servizi (circa due terzi degli intervistati).

Non solo: in questo caso i programmi di fidelizzazione sono visti molto più positivamente dalla clientela. Ecco i risultati del rapporto:

  • il 50% ha dichiarato di essere più propense all’acquisto se è previsto un sistema di carte fedeltà;
  • nelle città più grandi la fidelizzazione è meno marcata, soprattutto a causa di una maggiore concorrenza, ma la proposta di servizi particolari e programmi loyalty curati può fare la differenza;
  • i programmi di fidelizzazione sono apprezzati dai due terzi degli intervistati ma la quota aumenta ulteriormente nella fascia d’età under 25.

Perché un programma di fidelizzazione?

Oltre alla volontà di mantenere un cliente per il maggior tempo possibile, quindi, un programma di “loyalty” consente al salone di essere maggiormente apprezzato e di consolidare quella fedeltà che il cliente ha per il proprio parrucchiere di fiducia.

Francesca Braschi trucco viso

Vi sono anche ulteriori vantaggi che consentiranno di migliorare il proprio business, tra di essi troviamo:

  • un coinvolgimento maggiore dei clienti, i quali saranno più propensi ad acquistare prodotti e servizi all’interno del salone, oltre alla prestazione base prevista nell’appuntamento;

  • la possibilità di raccogliere dati preziosi come il telefono e le mail, da utilizzare per offrire loro ulteriori servizi (ad esempio newsletter, sistemi di promemoria, promozioni personalizzate, etc…);

  • guadagnare nuovi clienti attraverso il passaparola generato da chi è già cliente ed è soddisfatto dei vantaggi ottenuti con i programmi di fidelizzazione;

  • risparmiare sulla pubblicità: strettamente legato al punto precedente, è uno degli effetti maggiori di un passaparola generato dai clienti soddisfatti e premiati. La pubblicità al giorno d’oggi non ha lo stesso effetto rispetto al passato e ha in certi casi dei costi importanti. Un’esperienza positiva condivisa da un cliente, un consiglio, una recensione di qualità potrebbero avere molta più presa tra i clienti di uno spazio pubblicitario acquistato su giornali, TV o di un banner sul Web, senza dover spendere direttamente per la promozione.

Dopo aver visto i vantaggi che è possibile ottenere con un sistema di fidelizzazione per i clienti di un salone, è finalmente giunto il momento di capire che cosa è necessario fare in pratica per ottenere il massimo. Ecco, quindi, 7 consigli utili per incrementare gli appuntamenti, ottenere maggiore visibilità e avere dei clienti sempre più legati ai propri servizi.

1. Sconti per le prenotazioni successive

Un sistema che potrebbe avere anche dei risvolti positivi sull’organizzazione del lavoro potrebbe essere quello di offrire delle prestazioni scontate a coloro che decideranno di prenotare l’appuntamento successivo subito dopo la conclusione.

Schermata Gestionale Uala sconti generici

In questo modo si avrà già in anticipo un calendario delle prestazioni future e, ad esempio, si potranno proporre prodotti o servizi extra durante l’appuntamento per compensare agli sconti offerti.

2. Buoni e sconti per attività differenti

Gli sconti e i vantaggi non devono necessariamente essere legati alla propria attività: realizzando delle partnership o delle collaborazioni con imprese del settore oppure diverse ma attive nelle vicinanze, si invoglierà il cliente a presentarsi più frequentemente in salone.

Un esempio concreto potrebbe essere l’applicazione di uno sconto per una seduta di make up su un centro partner per chi effettuerà taglio e colore durante l’appuntamento.

Alberto Frigeri make up

Se è presente un bar, un cinema o un altro esercizio nelle vicinanze, si potranno ideare delle collaborazioni che possano permettere ad entrambi di ottenere dei vantaggi (un biglietto scontato al cinema, un servizio bar all’interno del salone offerto dal locale vicino, etc…).

3. Offrire una seduta omaggio dopo una serie di prestazioni

Per invogliare i clienti a usufruire più spesso dei servizi di un salone, si potrebbe creare un sistema che permetta di ricevere una prestazione in regalo al raggiungimento di un numero di sedute fissato dallo stesso parrucchiere: cinque appuntamenti potrebbero essere un traguardo ideale, non pochi ma nemmeno un risultato difficile da ottenere.

Questo tipo di meccanismo potrebbe essere una leva interessante per spingere i servizi più cari del listino di un salone. In questo modo, infatti, più clienti saranno propensi ad usufruirne più volte per raggiungere l’omaggio desiderato.

4. Realizzare un programma a punti o con carte timbro

Per poter ottenere la prestazione omaggio, ma anche altri vantaggi (ad esempio prodotti in regalo, sconti, buoni acquisto, etc…) il salone potrebbe istituire un programma a punti, molto facile da gestire e da comprendere.

Ad esempio, si potrebbe impostare una regola per cui 1 euro di spesa equivalga a 1 punto accumulato e affiancare degli altri meccanismi di raccolta che consentano di raggiungere più rapidamente i traguardi.

Gestionale Uala funzione carta fedeltà

Il conteggio dei punti potrà essere mantenuto attraverso software dedicati oppure utilizzando delle carte timbro. Queste ultime possono essere utilizzate anche in modalità differenti, ad esempio come conteggio delle prestazioni effettuate per un certo periodo di tempo e per raggiungere dei traguardi specifici (ad esempio, un appuntamento gratuito o un prodotto in omaggio dopo un certo numero di prestazioni).

5. Programmi di referral per i clienti

Come accennato in precedenza, un programma di fidelizzazione permette di risparmiare tempo e denaro in pubblicità e può rivelarsi molto più efficace: è il cliente stesso, infatti, a diventare “promoter” dell’attività, perché soddisfatto dei servizi e/o perché otterrà dei vantaggi.

È importante, quindi, invogliarli al passaparola, sia di persona che tramite Internet. Pubblicando foto su Instagram dopo una prestazione e taggando il profilo del salone oppure lasciando delle recensioni sulle piattaforme social dove il salone è presente.

Affinché ciò possa avvenire, sarà necessario fissare dei premi o delle agevolazioni per il cliente. Tra i più utilizzati troviamo:

  • sconti su una prestazione;
  • buoni acquisto da spendere in salone su prodotti e servizi;
  • una prestazione gratuita (ad esempio un taglio di capelli omaggio);
  • l’ottenimento di punti omaggio (in abbinamento ad un programma a punti).

6. Offrire premi o vantaggi durante alcune giornate dell’anno (compleanno, festività)

Approfittare delle festività è un altro sistema efficace per spingere alla fidelizzazione: si potrebbero offrire degli sconti o dei trattamenti omaggio durante i periodi che precedono i giorni più importanti dell’anno o particolari ricorrenze (ad esempio prima di Natale, Capodanno, il giorno della Festa della Donna, della Mamma, etc…).

Gestionale Uala funzionalità comunicazioni per compleanno

Un’altra idea interessante sarebbe quella di regalare un servizio, un prodotto o offrire uno sconto per il giorno del compleanno del cliente o per altri eventi particolarmente importanti (un battesimo, un matrimonio o un anniversario).

7. Sfruttare i social (coinvolgere il cliente e spingerlo a pubblicare contenuti)

Internet rappresenta uno strumento indispensabile per qualsiasi attività e alcune piattaforme social si sposano alla perfezione con il settore beauty.

Ecco perché è importante curare al meglio gli account del salone ma lo è anche coinvolgere il cliente in prima persona, così da far conoscere e rendere maggiormente visibile il proprio lavoro, anche tra le cerchie di amici che non hanno ancora usufruito dei propri servizi.

Ad esempio, si potrebbe allestire una postazione Instagram direttamente in salone, in cui un cliente potrà immortalare il risultato di una prestazione e condividerlo subito con i followers, mettendo in evidenza il nome dell’attività e la pagina social.

Inoltre, come già scritto in precedenza, l’utilizzo di ricompense (punti, prodotti o servizi omaggio, sconti, etc…) a coloro che parleranno del salone sui propri profili invoglierà maggiormente i clienti all’azione.

Che cosa non fare

Fino ad ora si è parlato di che cosa fare per ottenere dei risultati concreti dal punto di vista della fidelizzazione del cliente di un salone e come aumentare la visibilità della propria attività. Vi sono, però, anche degli errori comuni da evitare per non annullare gli effetti delle strategie di loyalty. Ecco i più importanti da tenere a mente:

Non avere fretta

L’utilizzo di uno o più sistemi di fidelizzazione richiedono spesso del tempo per poter ottenere gli effetti sperati: la pazienza, quindi, è parte stessa della strategia e permetterà di consolidare i risultati.

Il raggiungimento degli obiettivi da parte dei clienti, che siano punti, numero di prestazioni o altro, infatti, passa attraverso all’azione degli stessi: lasciare che tutto avvenga nella maniera più naturale possibile, infatti, è il metodo migliore per massimizzare i vantaggi.

Non essere pressanti con i clienti

Sarà il cliente, quindi, a decidere i tempi di azione: certo, è importante ricordargli ogni tanto i vantaggi che si otterrebbero presentando un amico, condividendo sui social un’esperienza in salone o raggiungendo un certo numero di prestazioni, ma questo tipo di reminder non dovrà in alcun modo essere troppo frequente o ossessivo.

Si potrebbero impostare dei sistemi automatici di promemoria via sms a cadenza mensile che possano mantenere aggiornati i clienti sui punti accumulati, informarli di persona, tramite telefono o via Internet sul numero di prestazioni che mancano al raggiungimento dell’obiettivo quando quest’ultimo sarà imminente.

Oppure per sollecitare il cliente a lasciare una recensione, al termine di una seduta, per ricordare quanto la loro opinione sia importante.

Non essere pressanti con i clienti

Chi ha detto che per poter offrire un programma di fidelizzazione è necessario investire molte risorse? In realtà una strategia ben ideata permetterà addirittura di risparmiare nel medio e lungo periodo. Come già accennato in precedenza, la promozione dei clienti attraverso la condivisione via social, le recensioni online e il passaparola ridurrà la spesa per la pubblicità e massimizzerà gli effetti.

Questo, però, non è l’unico sistema per evitare di investire troppo: è possibile, ad esempio, sfruttare le promozioni e gli sconti dei fornitori  per offrire omaggi, buoni acquisto e i ribassi durante gli appuntamenti, ma anche collaborare con altre attività affini alla propria o nelle vicinanze per offrire servizi integrati, promozioni, esperienze più complete e personalizzate.

L’adozione di programmi di fidelizzazione, quindi, deve essere parte integrante di una strategia di business di un salone che possa risultare davvero efficace.

I consigli visti finora possono essere adattati, personalizzati e rivisti in base: al proprio target di riferimento, alla tipologia di servizi proposti, alle partnership siglate e alla zona in cui si opera.

Ecco perché è indispensabile studiare al meglio i metodi più efficaci e maggiormente compatibili con la propria attività, evitando fretta e spreco di risorse.

UALA BUSINESS potrebbe essere uno strumento utile per la creazione e la gestione di programmi di loyalty di un salone.

Tra le tante opzioni presenti nel gestionale, infatti, è possibile tenere traccia delle prestazioni e dei profili dei clienti, creare promozioni ad hoc (sconti, tessere, voucher, abbonamenti, raccolta punti, credito prepagato) e personalizzarle a seconda delle proprie necessità ed esigenze. Il tutto in modo comodo, rapido e semplice, senza perdite di tempo durante l’orario di lavoro e organizzando al meglio le strategie promozionali adottate per le proprie attività e clientela.

Grazie al sistema di ricerca integrato, inoltre, le promo potranno essere richiamate per nome, attraverso filtri o semplicemente ordinandole in base alla tipologia.

Per provare il servizio e conoscere tutte le potenzialità offerte puoi richiedere una demo gratuita ora.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter.

Richiedendo informazioni, acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy

© Uala Srl 2019 – TermsPrivacy