Come gestire il magazzino di un salone di parrucchiere

17 Febbraio – Tempo lettura 10 min

Foto copertina gestione magazino salone di parrucchieri

"A volte non si dà la giusta importanza a un magazzino. Saperlo gestire al meglio, invece, permette di risparmiare tempo e denaro. Ecco come"

Gestire il magazzino di un salone di parrucchiere o di estetista è un’attività molto complessa che richiede diverse fasi e molto tempo.

Gestire nel modo corretto il magazzino significa prestare attenzione ai budget per gli acquisti, avere sempre monitorati i prodotti sotto scorta, avere un magazzino ordinato e inviare ordini precisi, evitare sprechi ed avere il magazzino assettato in maniera funzionale e pratica.

Un’attività come quella del salone di bellezza deve prestare attenzione alla gestione del proprio magazzino. Una gestione errata o approssimativa può infatti compromettere l’azienda finendo per incidere negativamente sul bilancio.

A molte aziende può però capitare di trascurare o di dedicare minor cura al proprio magazzino, magari per mancanza di tempo o di organizzazione, quando invece questo dovrebbe rappresentare uno dei punti cardine della propria attività.

Ottimizzare e automatizzare la gestione, inoltre, permette di risparmiare tempo, e quindi anche denaro, che potrebbe invece essere investito nella crescita aziendale.

In questo articolo vediamo quindi come gestire al meglio un magazzino, come dedicarsi al budget e alle giacenze e come automatizzare tutto il lavoro.

Come gestire un magazzino: le 5 regole efficaci

Gestire un magazzino non significa dedicarsi solo alla gestione dei flussi di prodotti all’interno della propria attività ma consente di raccogliere informazioni essenziali per la corretta gestione aziendale. Permette inoltre di valutare se ci sono sprechi oppure ordini di prodotti eccessivi, rischiando che facciano “la polvere” tra gli scaffali del magazzino.

Le cinque operazioni principali per la corretta gestione del magazzino riguardano:

  • tenere sotto controllo il budget,
  • monitorare le giacenze,
  • gestire il magazzino con costanza,
  • evitare il disordine,
  • automatizzare la gestione (dove possibile).

Con un sapiente mix di queste cinque fasi, è possibile controllare esattamente il flusso di prodotti in entrata e in uscita, tenere sotto controllo i guadagni, il totale di prodotti utilizzati ad uso interno per i servizi e aumentare il fatturato aziendale.

1. Gestire il budget per gli acquisti

La gestione del budget è un altro punto fondamentale a cui bisogna fare attenzione.

Una corretta gestione del budget permette infatti di avere sotto controllo le giacenze dei prodotti ed evitare l’accumulo degli stessi nel proprio magazzino.

Spendere denaro in acquisti eccessivi che fanno lievitare il valore economico del proprio magazzino significa bloccare denaro che non può essere altrimenti speso in altri aspetti di crescita aziendale.

Inoltre, non permette di avere chiare le tempistiche conversione da investimento a guadagno, ovvero di conversione dal prodotto acquistato al guadagno percepito una volta venduto.

Una corretta gestione del budget è possibile grazie ad un pianificazione strategica delle spese, creando un budget periodico degli acquisti basandosi sui fatturati dei periodi precedenti, che nel caso del salone di bellezza vanno rapportati anche al periodo stagionale.

Meglio quindi puntare a un budget più basso, dal momento che è sempre possibile implementare con ordini dell’ultimo minuto in caso di scarsità di prodotti.

Non vale invece il contrario, ovvero acquisire maggiori quantitativi di prodotti, che non potranno essere convertiti in denaro spendibile ma rimarranno inevitabilmente bloccati in giacenza.

Foto calcolatrice e costi

2. Gestire le giacenze

La gestione delle giacenze si ricollega anche alla gestione del budget.

Verificare il valore economico del magazzino a scadenze periodiche, permette di avere il pieno controllo dei prodotti in relazione alla reale necessità aziendale.

Ad esempio, stabilire un termine entro il quale la merce dev’essere utilizzata o evasa garantisce un ciclo di ricambio continuo ed evita l’accumulo di merce (a volte anche inutilizzata) in magazzino.

In questo modo, anche le operazioni di inventario vengono snellite, azione fondamentale per una corretta gestione del salone di bellezza.

Non conoscere l’inventario dei propri prodotti, quindi l’esatta disponibilità degli stessi nel magazzino, non è una situazione correlata a una sana attività aziendale: bisogna infatti avere sempre sotto controllo la reperibilità dei prodotti all’interno del proprio magazzino.

3. Essere sempre costanti

Un altro punto importante per una corretta gestione di un magazzino è quello del tempo da dedicare a questa attività.

Non è infatti possibile dedicare tempo alla gestione del magazzino senza prima pianificarlo.

Ciò significa che occorre fare queste operazioni con regolarità e precisione, magari nominando un responsabile ed eventualmente anche un vice-responsabile, in base alla grandezza del magazzino, che garantiscano la corretta esecuzione delle varie task.

Ovviamente non è una cosa che avviene dall’oggi al domani, ma occorrono tempo e costanza: la gestine deve quindi diventare parte integrante dell’attività quotidiana da svolgere in salone.

Mai più inventari che fanno perdere tempo all’attività, chiudendo di fatto il salone in un giorno di lavoro o relegando il personale nell’orario festivo: utilizzare protocolli di lavoro tempestivi a breve scadenza permette quindi di ottimizzare la gestione dell’intera attività.

4. Evitare il disordine

Come in ogni magazzino che si rispetti, è infatti prioritario mantenere ogni cosa al suo posto e dare un posto ad ogni prodotto o strumento di lavoro, come guanti e mantelline del colore.

Un magazzino ben ordinato permette innanzitutto di risparmiare tempo e gestire al meglio le scorte, evitando l’accumulo di prodotti mal riposti e tenendo monitorate le giacenze.

In questo modo si ha la possibilità di mantenere un occhio vigile sulla movimentazione delle merci, sulla gestione della documentazione delle stesse e garantirsi di conseguenza una sana crescita aziendale, limitando al minimo le incongruenze.

È importante non avere fogli sparsi per la reception e colli accatastati in magazzino, senza essere aperti, controllati e riposti negli appositi scaffali. Solo tenendo tutto in ordine si può sapere esattamente cosa, dove, come e quando reperire o ordinare nuovamente un determinato prodotto, mantenendo chiara la gestione dell’attività.

5. Automatizzare la gestione

Al giorno d’oggi, la tecnologia può venire in aiuto anche nella gestione di un salone di bellezza, soprattutto per quanto riguarda gli ordini dei prodotti.

Esistono infatti software gestionali in grado di processare ordini e movimentare tutti i prodotti, verificare e monitorare le vendite ed avere sempre sotto controllo le giacenze e gli articoli sotto scorta.

UALA, per esempio, può aiutare in tutte queste operazioni, snellendo il lavoro e permettendo agli imprenditori della bellezza di dedicare maggior tempo alla crescita aziendale, alla formazione e all’esperienza dei clienti.

Foto di un grafico della movimentazione dei prodotti

Gestire il magazzino di un salone non è una cosa semplice ma comprende molti compiti a cui bisogna prestare tempo e attenzione.

Una sana gestione del magazzino garantisce infatti un ritorno in crescita aziendale poiché, ottimizzando il lavoro, si può risparmiare tempo e denaro.

Scegliere Uala non significa solo scegliere un ottimo gestionale ma significa soprattutto entrare a far parte di una community di stylist visionari, che vivono il proprio business con lo sguardo sempre rivolto verso il futuro e l’innovazione. 

Tu cosa scegli?

Richiedi una demo gratuita del gestionale Uala oppure contattaci allo 02.56566170.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter.

Richiedendo informazioni, acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy